Written by: Andrea Mascheroni 06-07-2016

Dentro la Triboo

Eccoci qua! Un altro traguardo è stato tagliato. 

E che traguardo! Il gruppo Triboo ha deciso di investire su di noi, su Friendz, su quello che neanche un anno fa era solo un insieme confuso di slide di una presentazione Power Point.

Inutile dire quanto siamo contenti ed orgogliosi, pronti ad immergerci nell’ennesimo capitolo di questa avventura.  

Se ci guardiamo indietro, vediamo tutti gli sforzi e i sacrifici fatti. Le difficoltà sono state tantissime, i bocconi amari infiniti e le delusioni brucianti. Ma forse è proprio per questo che siamo arrivati fino a qui. 

Forse è per questo che una realtà così importante del mercato digitale italiano ha scelto noi. Forse è per questo che, in realtà, la strada da percorrere è ancora lunga ed in salita. 


Quando casa e ufficio volevano dire la stessa cosa!


L’evoluzione di Friendz è stata enorme, se consideriamo il breve lasso di tempo in cui tutto è successo. 

A giugno scorso, la vittoria inaspettata al Web Marketing Festival ha dato la prima iniezione di fiducia. 

Ci ha fatto capire che forse i brand avevano realmente bisogno di rinnovarsi sui social e raggiungere i consumatori in un modo diverso, più efficace. 

Abbiamo passato l’estate a lavorare sul nostro prodotto e migliorarlo, scordandoci mare o montagna. Ad agosto la prima versione Beta Android dell’app è stata rilasciata ed abbiamo ricevuto le prime foto. Il nostro quartier generale è diventata una casa-ufficio a Milano, tanto disordinata quanto piena di energia. 

Pian piano abbiamo dovuto allargare il Team, fino ad arrivare alle 14 persone attuali (tantissime per una startup!). A dicembre ha fatto il suo ingresso in scena anche l’app per iOSed a febbraio i nostri utenti hanno potuto iniziare a pubblicare le foto anche sui loro profili Instagram.

I clienti che hanno deciso di fidarsi di noi sono aumentati sempre di più, ed ogni loro feedback era oro per noi. Ad aprile, la vittoria del Wind Business Factor ci ha dato ancora più carica ed accompagnato fin qui.

Primo giorno negli uffici di Triboo


Oggi siamo al terzo piano di un ufficio fantastico, con tanto di mensa, palestra, osteopata e tante nuove regole, a cui dobbiamo ancora abituarci. Anche se è difficile da realizzare, stiamo diventando una vera e propria azienda.  È ora di diventarlo.  

Siamo sicuri che il futuro ci riservi tantissime altre sorprese, delusioni e soddisfazioni. Non vediamo l’ora di viverle, con il massimo dell’impegno. Come abbiamo sempre fatto e faremo sempre!

Share