Written by: Andrea Mascheroni 21-02-2016

Manda a fanculo il capo e viene premiato

Dalla scorsa settimana nei nostri uffici le persone si mandano più spesso a fanculo

Vuoi sapere che cosa ci siamo inventati? Te lo racconto. 

È iniziato tutto grazie ad Intuiti, un esercizio che stimola la creatività grazie ad un mazzo di carte progettato dal nostro amico Matteo Di Pascale. 

Ci siamo posti l’obiettivo di migliorare l’efficienza in ufficio e gestire al meglio la comunicazione interna, così abbiamo dato il via alle danze. 

Com’è andata? Le carte creative di Matteo ci hanno fornito degli input per cambiare i nostri comportamenti, per crescere e migliorare giorno dopo giorno

Le 3 novità in casa Friendz

IL VAFFANCULO DAY

Uno dei valori più importanti del nostro Team è la sincerità, così abbiamo istituito un momento della settimana in cui ognuno DEVE mandare a fanculo gli altri ragazzi del Team per qualsiasi comportamento fastidioso. 

Può sembrare un momento goliardico, in realtà è un esercizio molto difficile

Siamo un gruppo molto affiatato, amici oltre che colleghi di lavoro. Trovare il coraggio di mandare a fanculo un amico non è mai semplice, ma solo affrontando subito i problemi si possono affrontare le giornate con serenità.

Il bello è che tutti possono mandare a fanculo chiunque, dall’ultimo arrivato al capo. Siamo la prima azienda dove mandare a fanculo il capo ti premia!

IL SISTEMA DELLE X

La seconda novità riguarda le X, quelle che ogni giorno attacchiamo al muro sotto i Post-it colorati con i nostri nomi. 

A cosa servono? È semplice, ogni volta che qualcuno sbaglia prende una X. Chi accumula più X è la pecora nera della settimana e, come punizione, dovrà lavare i piatti. 

Vi sembrerà poco, ma lavare i piatti di tutti non è affatto simpatico. 

Scherzi a parte, abbiamo introdotto questo sistema per spronarci a migliorare ogni giorno, ammettere gli errori pubblicamente e continuare più determinati di prima

Funziona? Il lavandino è sempre vuoto ;-)

LA GIORNATA DEI COMPLIMENTI

Non ci si può mandare solo a fanculo. È molto importante anche sottolineare tutte le belle cose che ognuno di noi fa in una settimana. 

Per ogni vaffa ci sono molti complimenti, perché ogni giorno cresciamo sia professionalmente che personalmente.

Quando è nata Friendz eravamo quattro ragazzi pronti ad iniziare una nuova avventura, che andavano incontro ad un futuro ignoto con l’obiettivo di creare qualcosa di bello. 

Oggi siamo in 12, siamo diventati una piccola azienda che muove i suoi primi passi e tutte queste novità serviranno a rendere il Team un gruppo di lavoro unito, determinato e felice

Share