Written by: Laura Talini 28-01-2019

Una campagna per ricordare

"Ci toglieranno anche il nome: e se vorremo conservarlo, dovremo trovare in noi la forza di farlo, di fare sì che dietro al nome, qualcosa ancora di noi, di noi quali eravamo, rimanga."

Cit. Primo Levi da "Se questo è un uomo"


Giovedì il nostro Team Community si è svegliato con una richiesta particolare da parte dei nostri utenti: poter fare una campagna dedicata al Giorno della Memoria. Non è di sicuro un tema leggero, ma visto che sono stati i nostri utenti a chiedercelo, abbiamo deciso di provare a fare qualcosa di diverso dai soliti post.

Così i nostri ragazzi del team si sono fatti ispirare dalle parole di Primo Levi in “Se questo è un uomo” e hanno creato una campagna legata al concetto di identità, celebrando la vita e ricordando tutte quelle persone che - senza distinzioni di sesso o religione - sono state ingiustamente perseguitate.


Sono stati in tantissimi i Friendzini che hanno partecipato alla campagna “Io Sono…”, riempiendo gli hashtag su Facebook #NonDimenticare #IlMioNome di quasi 3.000 fotografie che ritraevano il loro nome. Ma non è tutto! Insieme ad ogni fotografia, gli utenti hanno raccontato il significato del loro nome e la storia legata ad esso, raggiungendo con le loro storie più di 3 milioni di persone.

Siamo così abituati ad averlo che non ci rendiamo conto che il nome è la nostra identità ed è importante celebrarlo - e ricordarlo - sempre. 

Share